Prove di degradazione della nicotina su Active

Scarica la certificazione

ISO 27448-1:2008 - Prove di self-cleaning mediante misure di angolo di contatto su Calacatta Active 300x150 cm

Il campione Calacatta Active 300x150 cm è un materiale con proprietà self-cleaning secondo normativa ISO 27448-1:2008.
In riferimento ai dati ottenuti durante il test, dopo sole 28 ore il valore dell’angolo di contatto scende di 28,70 gradi per tornare quindi al valore che aveva originariamente il materiale prima dell’inizio della prova. Questo comportamento è a dimostrazione dell’avvenuta fotodegradazione dell’acido oleico, posto sulla sua superficie, dovuta all’attività fotocatalitica della lastra di Calacatta Active. Il campione per confronto (test al buio) mostra un valore di angolo di contatto inalterato tra l’inizio e la fine della prova.

Scarica la certificazione

ISO 10678:2010 - Prove di degradazione di soluzioni acquose di blu di metilene su Calacatta Active 300x150 cm

Il campione Calacatta Active 300x150 cm risulta essere fotocatalitico nella degradazione del blu di metilene in soluzione acquosa, con una fotoattività specifica (ζMB %) pari allo 0.041%, in accordo alla norma ISO 10678:2010.

Scarica la certificazione

Domande Frequenti

Domande Frequenti

Ho letto che le piastrelle Active hanno proprietà autopulenti. Significa quindi che non dovrò più pulirle nel caso le mettessi in casa mia?

In realtà "autopulente" significa solo maggior facilità di pulizia e quindi utilizzo di detersivi meno aggressivi, anche solo acqua, evitando quindi costi e minor impatto ambientale visto che i detersivi sono comunque fonte di inquinamento delle acque e anche dell’aria a causa dell’emissione di VOC (composti organici volatili).

Cosa si intende per idrofilia?

Per idrofilia si intende la proprietà fisica di materiali o di singole specie chimiche (ad esempio molecole) a legarsi con l'acqua.
In senso più ampio, si intende anche la proprietà di alcuni materiali di assorbire o trattenere acqua al loro interno o sulla loro superficie.
Il biossido di titanio, in presenza di luce, presenta la caratteristica di attirare e trattenere sulla superficie delle lastre a cui è applicato le molecole di H2O (umidità) naturalmente presenti nell’aria, creando una situazione in cui allo sporco diventa molto più difficile aderire a tali superfici.
La rimozione della sporco stesso risulta considerevolmente agevolata, con conseguente riduzione della necessità di ricorrere a sostanze detergenti (anche loro di per sé inquinanti).

Leggi tutte le domande

Pareri Autorevoli

Back to top