CENTRO MÉDICO Y DE BIENESTAR MILENIUM

CENTRO MÉDICO Y DE BIENESTAR MILENIUM

Alcobendas - Madrid SPAIN

La dimostrazione di come una facciata ventilata realizzata con moduli ceramici aiuti a ridurre gli elementi inquinanti presenti nell'aria.

la facciata di Sanitas è stata rivestita con piastrelle White Purity Active e Grey Calm Active (dimensioni 120x60 per entrambe); nelllo specifico sono stati piastrellati 1000 m2 di superficie con White Purity Active e 500 m2 con Grey Calm Active, per un totale di 1500 m2 di superficie.
Sono state effettuate prove in laboratorio per testare l'attività di purificazione dell'aria dei materiali menzionati, seguendo la degradazione di NOx; é stato appurato che la superficie rivestita di Sanitas è in grado di degradare 3 kg di NOx all'anno, comparabili all'azione di purificazione di 2000 m2 di aree verdi.

L'architettura sanitaria è una tipologia a cui da osservatori si è poco attenti, eppure è quella che ci tutela quando siamo vulnerabili, avvolgendoci durante la degenza. Infatti capita di capire l'importanza di una corretta progettazione spaziale, tecnica e materica di queste strutture nel momento in cui vi dobbiamo soggiornare. Come successe a un illustre predecessore Aalvar Alto, che durante la progettazione dell'ospedale sanitario di Paimio (1933), vide nella condizione di malato il punto prospettico da cui far partire l'idea spaziale e compositiva del complesso architettonico.
L'architetto Eduardo Merello Godino, socio dello studio EACSN, conosce bene la materia, in quanto si è occupato della progettazione di molte strutture ospedaliere in territorio spagnolo. L'ultimo in ordine di costruzione è il Centro Médico y de Bienestar Milenium di Alcobendas ad Alcobendas (Madrid).
Il corpo di fabbrica originario su cui lo studio ha operato risaliva agli anni 70, era di scarsa qualità tecnica ed estetica e andava ripensato sia dal punto di vista volumetrico che nella sua pelle.
Il cardine dell'intervento è diventato quello della ecosostenibilità, tema caro allo studio EACSN, in quanto lo sfruttamento dell'esistente ha permesso di ridurre al minimo i residui generati da demolizione e ricostruzione. L'attenzione poi si è spostata sull'aspetto tecnico, migliorando le condizioni termiche e acustiche. Inoltre sono state integrate nuove aree verdi nell'urbanizzazione del lotto e l'uso di materiali riciclati e durevoli.
Il progetto ha quindi dimostrato come, attraverso un'opera pubblica, si possa pensare e costruire con una forte propensione alla qualità abitativa dei lavoratori, dei degenti e dei visitatori di un complesso sanitario.

Un'anima ecologica quella dello studio EACSN che ha puntato sull'uso della ceramica in facciata e negli interni, facendola diventare una materia in grado di rispondere sia alle esigenze estetiche che a quelle tecniche, per non tralasciare l'impatto ambientale ridotto dovuto all'uso di Active Clean Air & Antibacterial Ceramic™ .
Un modulo ceramico antibatterico in grado di ridurre quei fattori inquinanti che oggi costituiscono una costante della condizione urbana contemporanea, oltre a eliminare la proliferazione dei più pericolosi ceppi batterici.
La facciata ventilata dell'edificio diventa in questo modo: da un lato un cappotto termico che riduce il fabbisogno energetico dell'edificio, attraverso la protezione passiva, e dall'altro un volume antinquinamento capace di riqualificare l'aria che si respira all'interno e in prossimità del complesso.
L'architetto Eduardo Merello Godino in merito dichiara: "...la semplicità e rapidità di montaggio e le caratteristiche fisiche di dimensioni, colori e struttura del materiale, il fatto di contribuire alla pulizia dell'aria è il maggior punto di forza di questo materiale...".

Superfici ceramiche Active utilizzate:
White Purity - FMG Fabbrica Marmi e Graniti

Architetto:
Arch. Eduardo Merello Godino

Links:
www.irisfmg.com

Desideri contattarci
per avere maggiori informazioni?

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy